mercoledì 17 ottobre 2007

Nuove batterie estremamente ricaricabili!!!

Copio la notizia dalla Scintilena...

Risolto il problema dell’illuminazione, dell’inquinamento e delle batterie in grotta!

Incredibile ma vero, con un colpo solo, i giapponesi riescono a proporci la soluzione ad almeno tre problemi dello speleologo, contemporaneamente. L’ho trovato (Scat, N.d.r.) sul blog “On The Rock - Cronaca Sovversiva” e non si tratta della solita cagata giapponese, ma quasi…
Ecco a voi, NoPoPo, le pile alcaline ricaricabili con la pipì!

Pile ricaricabili a pipì
vantaggi:
1) Finalmente potrai pisciare da qualche parte senza il problema di trovare un posto con molto scorrimento
2) Le batterie sono ricaricabili, quindi non verranno abbandonate in grotta
3) Basta ricariche di carburo, scarburate ecc. basta passare ai superled alimentati con pile ricaricabili con la pipì

Svantaggi:
1) possono essere ricaricate solo 5 volte
2) ad ogni ricarica si abbassa il tempo di vita utile della pila
3) Le vendono solo in Giappone

Caratteristiche tecniche:
NoPoPo (Non-Pollution Power) Aqua batteries, batterie ricaricabili semplicemente urinandoci sopra, disponibili in fotmato AA ma anche AAA. Queste stilo-alkaline sono in grado di funzionare grazie alla reazione di magnesio e carbonio con la pipì, per produrre (in una pila AA) fino a 500 mA l’ ora.
Pile ricaricabili con la pipì

1 commento:

mauro ha detto...

appena letta questa notizia su scintilena ho pensato...è da Speleopetra! detto fatto...